di Manuela 22 Aprile 2021
noccioline

Pare che Ferrero sia assai interessata a coltivare il nocciolo nelle Marche. La cooperativa Agricola Montesanto e l’amministrazione comunale di Potenza Picena hanno fatto da raccordo fra l’azienda e la Regione Marche in modo da creare un progetto che porti anche nelle Marche la coltivazione del nocciolo necessario alla produzione della Nutella (e non solo).

Ferrero, miglior brand sul mercato per la quinta volta in sei anni, inizialmente si sarebbe interessata soprattutto alle colline della zona del maceratese, ma pare che stia pensando di ampliarsi in tutta la regione. Un comunicato stampa ha spiegato che, nei giorni scorsi, c’è stato un incontro fra Mirco Carloni, vicepresidente di Regione Marche e assessore con delega all’Agricoltura, Paolo Scocco, assessore alle Attività Produttive del comune di Potenza Picena, Paolo Berardi e Filippo Degli Azzoni, rispettivamente direttore e presidente di Cam, Alessandro Alessandrini, presidente del Consorzio agrario provinciale di Ancona e infine i rappresentanti di Ferrero.

Carloni ha sottolineato che la Regione Marche vuole far coesistere sostenibilità ecologica e economica nelle aziende agricole. Pet tale motivo è fondamentale valorizzare il lavoro degli agricoltori, facendo attenzione a garantire la biodiversità e la tutela dell’ecosistema. Inoltre le Marche sono interessate anche ad approfondire la potenzialità della filiera.

Dal canto suo, poi, Ferrero ha confermato il proprio interesse nella questione, ipotizzando un piano di investimenti in diverse parti della Regione, quelle le cui caratteristiche sono indirizzate alle produzioni di alta qualità.