di Manuela 23 Febbraio 2021
grissini sesamo

Nuovo maxi richiamo sul sito Salute.gov: sono stati ritirati dal commercio lotti dei Filoncini, Grissini, Longuets e Piffino di Prato a causa di un rischio chimico. Sul sito le allerte sono state pubblicate in data 23 febbraio 2021, ma sugli avvisi di richiamo le date dei controlli veri e propri risalgono al 4 febbraio 2021.

In tutti i richiami che andremo a vedere, il marchio del prodotto è Prato, mentre il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Prato s.r.l. Sia il marchio di identificazione dello stabilimento o del produttore che il nome del produttore è Prato Griss s.r.l., con sede dello stabilimento in via Musanzia 15-17 a Cantarana (AT).

Questi i prodotti e i lotti di produzione coinvolti nel richiamo:

  • Filoncini rustici al sesamo: numero di lotto 5301202670, data di scadenza o termine minimo di conservazione del 17 maggio 2021 e unità di vendita da 250 grammi
  • Filoncini rustici ai tre semi: numero di lotto 0307202650, data di scadenza o termine minimo di conservazione del 17 maggio 2021 e unità di vendita da 200 grammi
  • Filoncini rustici con farina 100% integrale e semi: numero di lotto 0321202650, data di scadenza o termine minimo di conservazione del 17 maggio 2021 e unità di vendita da 200 grammi
  • Grissini artigianali al sesamo: numero di lotto 0921202670, data di scadenza o termine minimo di conservazione del 17 maggio 2021 e unità di vendita da 400 grammi
  • Longuets con farina integrale e semi: numero di lotto 0343202450, data di scadenza o termine minimo di conservazione del 15 aprile 2021 e unità di vendita da 200 grammi
  • Longuets fior di sesamo: numero di lotto 0342202670, data di scadenza o termine minimo di conservazione del 17 maggio 2021 e unità di vendita da 200 grammi
  • Piffino di farro al sesamo: numero di lotto 0036202450, data di scadenza o termine minimo di conservazione del 15 aprile 2021 e unità di vendita da 150 grammi

In tutti questi casi, il motivo del richiamo è un rischio chimico, cioè il possibile superamento della soglia limite di 0,05 mg/kg di ossido etilene nei semi di sesamo presenti fra gli ingredienti. Nelle avvertenze viene chiesto di riconsegnare presso il punto vendita di acquisto eventuali confezioni comprate che riportino i lotti sopra indicati. Ovviamente tali lotti non vanno consumati.