di Manuela 14 Dicembre 2020
capasanta

In Francia si prospetta un Natale senza coquilles Saint Jacques. Il problema è la carenza di capesante provocata da un’invasione di stelle marine che si stanno mangiando il prelibato frutto di mare. Si prospetta un triste Natale per i francesi: non solo coprifuoco e solo 6 persone a tavola per via delle norme anti Coronavirus, ma anche niente capesante.

O comunque meno del solito. Tutto è accaduto perché nella Bretagna, la regione francese dove solitamente se ne raccolgono di più, c’è stata una proliferazione anomale delle Marthasterias glacialis, stelle marine che mangiano cozze, ostriche e anche capesante.

Molti pescatori lamentano il fatto che quando tirano su le reti, le trovano piene di stelle marine. Ma non solo: anche le poche capesante pescate sono vuote all’interno. Pensate che l’anno scorso in queste aree di pesca tiravano su 300 chili di capesante, quest’anno solo 80.

In realtà queste stelle marine tendono a invadere questo tratto di costa periodicamente, ma in maniera irregolare. L’ultima volta che era accaduta una cosa del genere era il 2017, ma con una specie diversa che mangiava soprattutto le cozze. All’epoca questo mercato subì in Francia perdite del 70%. E adesso tocca alle capesante.

I pescatori stanno provando a raccogliere le stelle maline per eliminarle, ma ce ne sono tantissime e non c’è alcun mercato nel quale riversarle.