di Manuela 29 Maggio 2020
gelato

A Roma dopo il lockdown sono stati consumati 240mila kg di gelato. Mentre a Napoli alla riapertura ci si è gettati sulle pizze, a Roma si è preferito il gelato: i dati di Coldiretti parlano chiaro. Nove italiani su dieci volevano mangiare il gelato dopo il lockdown e a Roma non si sono certo fatti pregare: nel corso dello scorso week-end fra coni e coppette ne sono stati mangiati qualcosa come 240mila kg.

Coldiretti parla anche della difficoltà di ripartenza del settore: nonostante la crisi economica provocata dalla Fase 2, il mondo dei gelati ha deciso di ricominciare a lavorare con decisione. In effetti sono parecchi gli italiani che, dopo essere stati bloccati per così tanto tempo in casa, hanno scelto di rinfrescarsi dal caldo degli ultimi giorni mangiando il gelato anche durante la pausa pranzo, di settimana.

Sempre secondo Coldiretti, in media un italiano all’anno mangia qualcosa come 6 chili di gelato. Inoltre è l’Italia a detenere la leadership nel settore del gelato artigianale, sia per quanto riguarda il fatturato che i punti vendita.

E Fipe conferma che è il gelato artigianale a farla da padrone: il 94% lo preferisce per il gusto e la qualità delle materie prime. Inoltre sette consumatori su dieci prediligono i coni alle coppette.