di Manuela 18 Novembre 2020
birra

Dopo mesi di emergenza Coronavirus ormai dovrebbe essere chiaro che certe cose non si possono fare, ma a quanto pare non è così. Se ne è accorta la proprietaria di un bar a Genova costretta a chiudere perché sorpresa a bere una birra con 2 amici nel locale dopo le 18, in violazione delle norme anti Covid-19.

Non è certo la prima volta che succede una cosa del genere. Se ricordate, a maggio a Pesaro due pizzaioli erano stati multati perché beccati a bere una birra e a chiacchierare fuori dal loro locale alla fine del turno di lavoro.

E a Genova è successa una cosa molto simile. Lunedì 16 novembre, di sera, un bar di piazza Sturla è stato sanzionato con l’obbligo di chiusura di 5 giorni.

La Polizia, durante i controlli di routine, ha trovato la proprietaria del bar e due amici che bevevano una birra seduti dentro al locale, oltre l’orario di chiusura previsto dalla legge.

Prima dell’emergenza sanitaria in corso, bere una birra con amici o colleghi finito il turno di lavoro era un comportamento normale per scaricare le tensioni della giornata. Ma in piena pandemia questo non si può fare, neanche se il locale è tuo, indipendentemente dal fatto che quelli siano clienti o amici. Per questo motivo il locale è stato sanzionato.