di Marco Locatelli 10 Aprile 2020

Mentre continua la telenovela del taglio degli stipendi ai giocatori di Serie A, dal mondo del calcio arrivano iniziative più o meno estemporanee o individuali di aiuti per affrontare l’emergenza coronavirus. Tra queste, una ha come protagonista l’ex di Roma e Fiorentina Gerson, brasiliano ora in forza al Flamengo (e proiettato in ottica nazionale), che ha deciso di aiutare le famiglie che vivono nella favela di cui è originario.

Si tratta di una delle favelas di Rio de Janeiro, nella località Nova Iguaçu. Come scrive il giornale “Globo”, il calciatore ha fatto una donazione insieme all’iuto del padre e agente Marco che ha permesso di acquistare generi alimentari per 200 famiglie che vivono nella favela. E il sostegno economico non si fermerà a questa prima “tranche”, ma proseguirà anche nei prossimi giorni.

“C’è troppa gente che soffre – ha spiegato Marcao -. e quindi abbiamo deciso di amplificare un’attività di sostegno che portiamo avanti dallo scorso dicembre. Dall’inizio del Covid-19, Gerson si è dato molto da fare, e continuerà così”.

Iniziative simili sono state promosse da tanti colleghi di Gerson, tra questi anche Marcus Rashford, stellina del Machester United: grazie ad un suo appello, sono stati raccolti generi alimentari per un valore di 20 milioni di sterline da donare ai più bisognosi.