di Marco Locatelli 7 Dicembre 2019
Gianfranco Vissani

Gianfranco Vissani torna a parlare di donne nel mondo della gastronomia, ed è di nuovo polemica per via di una sua affermazione sessista. Secondo il popolare chef, infatti, il gentil sesso non avrebbe il phisique du role per lavorare in cucina, “meglio in pasticceria”.

Ai microfoni di Radio Radio dichiara: “Locali gourmet fanno pentolini piccolini per cui ci vuole agilità, ma per chi fa i numeri ci vogliono i pentoloni.[…] Io le donne le ho, ma stanno in pasticceria. Io dico: prendete una casseruola con doppio fondo in acciaio e voglio vedere sulla mantecazione le donne”.

“Quando fai la mantecazione ci vogliono le spalle – prosegue Vissani – Io ho una brigata di trenta cuochi, ho otto donne e crollano tutte. Le donne non ce la fanno fisicamente. Io sono 50 anni che sono dentro le cucine e non capisco ancora le donne dove sono”.

Il Vissani pensiero sulle donne in cucina non è però una vera novità: solo pochi mesi fa, infatti, precisamente lo scorso settembre, il cuoco umbro dichiarò a Tg Zero di Radio Capital che le donne non possono stare nelle cucine dei ristoranti perché è troppo faticoso per loro, motivo per cui fare lo chef è un lavoro da uomini.