Giorgio Locatelli: “Il Green Pass in Inghilterra ci farebbe sentire più a nostro agio”

Giorgio Locatelli in un'intervista a La7 ha fatto sapere che se ci fosse il Green Pass anche in Inghilterra, sarebbero tutti più tranquilli.

giorgio-locatelli-apertura-serale-italia

Durante un’intervista rilasciata a La7, lo chef Giorgio Locatelli, volto noto di MasterChef Italia, ha spiegato che se in Inghilterra ci fosse il Green Pass sarebbero tutti più a loro agio, sia i gestori dei ristoranti che i clienti.

Nel corso dell’intervista lo chef Locatelli ha spiegato che avere un Green Pass anche nel Regno Unito, a livello di senso di responsabilità, li farebbe sentire molto più a loro agio, sia per quanto riguarda i clienti che per quanto concerne la salvaguardia del personale.

Giorgio Locatelli ha poi confermato quello che viene detto da tutti i media: in Gran Bretagna il numero dei positivi sta salendo. Secondo lo chef l’impennata dei contagi è imputabile al fatto che il governo inglese ha lasciato che tutti facessero come gli pareva da giugno.

Giorgio Locatelli

Solo che la gente adesso ha ricominciato a uscire e sta iniziando a ripopolare strade e locali: lo vede lui stesso nelle strade intorno al suo ristorante, La Locanda (riaperto lo scorso aprile). Oxford Street è piena di persone.

Il problema, però, è che il mancato uso del Green Pass e l’abolizione dell’obbligo dell’uso di mascherine si sta facendo ora sentire. Secondo lo chef, il Green Pass e le mascherine non erano un deterrente prima e non sono un deterrente neanche adesso per ripopolare i luoghi della ristorazione.

Locatelli sostiene che c’è stata un po’ di “lassività”, troppa rilassatezza nell’abrogare determinate restrizioni e nel riaprire tutto. Lo chef si rende conto che le pressioni sono enormi e le opinioni sono le più disparate, tanto che le persone che hanno meno confidenza con determinati argomenti, messi di fronte a pareri diametralmente opposti su una certa questione, trovano difficile capire a chi credere.

giorgio locatelli