di Manuela 25 Marzo 2020
Gruppo Mutti

Il Gruppo Mutti ha deciso di dare un contributo concreto alla lotta contro il Coronavirus e ha donato 500mila euro all’ospedale di Parma. La donazione è stata fatta a favore dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Parma, in prima linea nel fronteggiare l’emergenza Covid-19.

Francesco Mutti ha spiegato che l’azienda ha ritenuto fondamentale dover intervenire economicamente a supporto del territorio dove operano in modo da fornire il loro sostegno a una struttura di eccellenza che sta lavorando 24 ore su 24 in condizioni di emergenza. Oltre alla vicinanza spirituale, rispettando le regole, alle strutture sanitarie servono fondi per sostenere i loro operato e il Paese. E esorta tutti: chi può deve intervenire.

Oltre a questo, il Gruppo Mutti si è anche impegnato a garantire la disponibilità del bene primario del cibo, altrettanto fondamentale della salute. Per questo motivo l’azienda ha attivato una copertura assicurativa extra relativa al Covid-19 per i dipendenti a tempo determinato e indeterminato. Inoltre, come già fatto anche dal Pastificio Rana, è stata prevista una maggiorazione del 25% sulla retribuzione di coloro che anche in questi giorni stanno consentendo all’azienda e al Paese la continuità produttiva. Questo bonus sarà esteso sia al personale impiegato nel processo produttivo, sia a quello della logistica, sia ai soggetti cooperativi dell’indotto.

A livello territoriale, poi, Gruppo Mutti sta facendo diverse donazioni, fra cui anche l’invio dei suoi prodotti all’Emporio Solidale di Parma e all’Ospedale da Campo di Bergamo.