di Manuela 23 Marzo 2020
Pasta Rana

Nel settore della pasta, il Pastificio Rana aumenta gli stipendi per il Coronavirus per i dipendenti che continuano a lavorare nonostante l’emergenza sanitaria. Inoltre ha previsto anche un bonus babysitter. Gian Luca Rana ha, infatti, lanciato un piano straordinario di aumenti salariali per un importo di 2 milioni di euro.

Si tratta di un riconoscimento speciale nei confronti dei 700 dipendenti dell’azienda che stanno ad oggi ancora lavorando nei cinque stabilimenti in Italia: grazie a costoro è possibile continuare con l’approvvigionamento dei prodotti Rana, permettendo così ai consumatori di avere una certa continuità alimentare e non rimanere a corto di rifornimenti.

Il piano del Pastificio Rana sarà retroattivo a partire dal 9 marzo e rimarrà in vigore per tutto il mese di aprile. Questi i capisaldi principali di tale progetto:

  • aumento dello stipendio del 25% per ogni giorno lavorativo a partire dal 9 marzo
  • ticket mensile straordinario di 400 euro come bonus babysitter
  • stipulata una polizza assicurativa a favore dei dipendenti in caso di contagio da Covid-19, inclusi quelli che stanno ad oggi lavorando in modalità smart working
  • implementate le procedure di sicurezza e prevenzione nell’azienda, fra l’altro già adottate in precedenza come previsto dalle recenti ordinanze governative

Chissà se anche altre aziende seguiranno questo esempio?