di Valentina Dirindin 15 Ottobre 2020

La guida Michelin annulla l’uscita 2020 dell’edizione californiana a causa del Coronavirus. Attenzione: non parliamo dell’annuncio delle nuove stelle, come già successo anche in Francia, parliamo proprio del fatto che a Los Angeles e dintorni quest’anno non verranno assegnate stelle, Bib Gourmand e compagnia bella.

Annullamento comprensibile, d’altronde: troppo difficile mandare in giro gli ispettori e troppo penalizzati i ristoranti, costretti a fare enormi sacrifici a causa delle restrizioni imposte per contenere la pandemia. Molti sono chiusi, molti sono sull’orlo del baratro: un giudizio in questa situazione sarebbe comunque poco facile da dare in maniera equilibrata e oggettiva.

Un problema che, bisogna dirlo, in parte si presenta anche in Europa, dove però la Michelin ha confermato di essere riuscita a svolgere il proprio lavoro e di essere in grado di proseguire con le prossime edizioni delle Guide.

Anche in California, tuttavia, fino ad agosto la Michelin aveva annunciato che avrebbe proceduto con l’assegnazione di stelle e altre valutazioni utilizzando le informazioni provenienti dalle visite che avevano avuto luogo prima che i governi locali e statali ordinassero la chiusura dei ristoranti a metà marzo.

Un peccato per Los Angeles, dove la guida era tornata solo l’anno scorso, dopo aver lasciato la città nel 2009.

Michelin afferma comunque che ospiterà un “pasto familiare” virtuale che sarà trasmesso su YouTube il 27 ottobre per mostrare “20 nuove scoperte” californiane e presentare una raccolta fondi online a beneficio della California Association of Food Banks.

[Fonte: Eater]