di Valentina Dirindin 27 Aprile 2021

Noi l’avevamo detto in tempi non sospetti, che il format di pasticceria di Iginio Massari, inaugurato nel 2019 a Torino, sarebbe stato perfetto per essere replicato: e così ora è, con l’annuncio da parte del maestro della pasticceria di un secondo punto vendita a Milano e poi, più avanti, di due nuovi locali a Firenze e Roma.

Così si espande l’impero dolciario del pastry chef più celebre d’Italia, che racconta i suoi progetti sulle prossime aperture in un’intervista a La Repubblica, pur senza dare date o indicazioni temporali precise. Quel che è certo è che le pasticcerie di Iginio Massari non rimarranno sole, e spunteranno qua e là come funghi (di cioccolato, ca va sans dire).

Si parte con un bis a Milano “sempre in una zona centrale ma raggiungibile con l’auto”, perché “Milano è un concentrato di attività, è l’evoluzione continua, è il fulcro dell’Italia nel mondo”. E poi da lì si parte alla conquista del Centro – Sud.

Nonostante l’anno difficile del Covid, il progetto economico di Massari è in procinto di fare nuovi investimenti. E questo anche ai suoi figli, che hanno scelto di lavorare con lui “e di portare avanti l’impresa Massari”, come spiega nell’intervista.

“Debora è bravissima nella promozione, nella costruzione del marchio, Nicola è altrettanto bravo nell’aspetto tecnologico del nostro mestiere. Poi le decisioni le prendo io”, dice il Maestro Massari.

[Fonte: La Repubblica]