Iginio Massari apre una nuova pasticceria a Torino, e cerca pasticceri

E’ confermato: Iginio Massari aprirà una nuova pasticceria a Torino. La conferma arriva da un post sulla sua pagina Facebook nella quale Massari annuncia di cercare nuovi pasticceri residenti a Torino. Nel post Massari richiede tre precise condizioni ai candidati:

  1. forte orientamento alla qualità
  2. capacità di lavorare all’interno di un team
  3. capacità di apprendere in maniera veloce

I CV degli aspiranti pasticceri, se siete interessati all’offerta, dovranno essere inviati presso l’indirizzo email hr@iginiomassari.it. Già da qualche settimana si parlava dell’apertura di un locale di Massari a Torino, dopo il successo del negozio di Milano. Ma il post di Facebook non lascia certo dubbi:

Cerco pasticcieri residenti a Torino .Richieste:-Forte orientamento alla qualità-Capacità di lavorare all'interno di un team-Capacità di apprendere in maniera veloce Inviare CV a :hr@iginiomassari.it

Publiée par Iginio Massari sur Jeudi 4 avril 2019

La pasticceria di Iginio Massari a Torino: cosa si sa?

A dire il vero non si sa ancora molto della pasticceria che Iginio Massari aprirà a Torino. Il progetto è in cantiere da qualche mese e il fatto che Massari stia cercando ora pasticceri vuol dire che siamo in dirittura d’arrivo. Pur con le debite cautele, si ipotizza che il nuovo locale sorgerà in centro (ovviamente). Si pensa che possa essere realizzato nei locali in piazza San Carlo dove un tempo c’era lo storico “Caval d’Brons”. Gli spazi del locale sono in affitto, ma finora sono pochi gli aspiranti affittuari che si sono fatti avanti a causa della grandezza del locale (si parla di 1.500 metri quadrati) e dei relativi costi. Si tratta però solo di illazioni: sia Massari che l’azienda non si sono sbottonati per quanto riguarda la location precisa.

C’è grande attesa e curiosità per l’arrivo del re dei pasticceri a Torino. A questo punto anche da parte di tutti gli chef e pasticceri di Torino e zone limitrofe. Massari ha richiesto esplicitamente che si candidino “pasticceri residenti a Torino”. Sotto al post, poi, si sono sprecati i commenti ironici di chi si offre come assaggiatore e di chi si candida apertamente (anche se c’è esplicitamente scritto di inviare i CV all’indirizzo email segnalato, non di candidarsi via Commento o mettendo un Like al post).

Curiosamente è sempre di questi giorni la notizia che anche Cristiano Ronaldo abbia comprato una pasticceria per la compagna Georgina, proprio in centro a Torino. Le voci qui parlerebbero di una specie di “boutique di dolci”, una pasticceria di lusso di dolci portoghesi.

[Fonti| Mole24; La Stampa]

Avatar Manuela

4 Aprile 2019

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento