Il Natale a casa Bastianich si festeggia con salmone e una enorme confezione di caviale

Cosa si è mangiato il giorno di Natale a casa di Joe Bastianich? Beh, di certo non è mancato il caviale.

joe bastianich natale

Ah, la comodità dell’età moderna: per soddisfare quella pruriginosa sete di conoscenza, che potremmo simpaticamente riassumere con “voglia di farsi i cavoli degli altri”, basta sbloccare un telefonino. L’occhio elettronico dello smartphone arriva dappertutto: vacanze dall’altra parte del mondo, camere da letto, cucine… Eh sì, anche a Natale. In questo fenomeno, infatti, gioca un ruolo fondamentale anche la proverbiale altra faccia della medaglia: per ognuno a cui piace guardare c’è un qualcuno a cui effettivamente piace farsi vedere; e allora ecco che si crea il collegamento, l’opportunità, la scusa per farsi spiare dagli occhi elettronici di tutti. Insomma, abbiamo fatto sto gran pippone per farvi una domanda, in realtà, assolutamente banale: volete sapere che hanno mangiato a casa di Joe Bastianich il 25 di dicembre?

Pranzo di Natale presso Lidia’s House

joe bastianich

In questo caso l’opportunità di soddisfare il nostro voyeurismo gastronomico ci è offerta da Joe in persona, che ha pubblicato sulle storie del proprio profilo Instagram un breve video di una manciata di secondi in cui ci permette di curiosare sulle tradizioni natalizie – leggete: cosa se magna a Natale – di casa Bastianich.

Le riprese, lo diciamo per evitare di creare false aspettative, si fermano purtroppo all’aperitivo: non ci sono notizie circa gli eventuali antipasti, primi, secondi, contorni, dolci, discussioni, partite a carte e giochi da tavolo consumati nel corso del Santo Natale di quest’anno. Insomma, ci dobbiamo accontentare: “Ok, cosa abbiamo qua, Lidia?” chiede il nostro Joe, in inglese, a sua madre, che vediamo avvolta in un grembiule e intenta a preparare da mangiare.

“Well, we got some…” risponde lei, allungandosi per prendere una fetta di pane tostato. Joe, però, la interrompe subito: “In italiano” dice, correggendola. Che per carità, siamo tutti fan di English with Joe, ma quando si parla di cibo natalizio è bene rivolgersi alla platea più grande possibile. “Beh, brioche e caviale” riprende Lidia, indicando una colossale confezione di caviale con quello che, a un’occhiata veloce, pare proprio un cucchiaio di plastica. “Un po’ di salmone bello fresco, tagliato da Joe” continua Lidia “E un po’ di scalogno, vi piace? E poi ancora un po’… Beh un po’, intere cucchiaiate di caviale” dice, con Joe in sottofondo che la incita ad abbondare: “Vai, vai!”.

Beh, d’altronde come abbiamo accennato la materia prima non manca. E Lidia non si fa pregare: “Oh, alright!” esclama, schiaffando una cucchiaiata intera di caviale sopra una bruschetta. Joe, pragmatico come al suo solito, si lancia in un ultimo, lapidario commento: “Mangia!”. Beh, buon appetito – e buon Natale.

Joe Bastianich