di Manuela 31 Marzo 2021
croce rossa

Kellogg ha donato 430mila euro alla Croce Rossa, rinnovando così il suo sostegno anche per il 2021. Questa collaborazione va avanti sin dal 2016. In particolare, 300mila euro di donazione saranno destinati a “Il tempo della Gentilezza”, progetto dedicato al sostegno delle famiglie e degli individui maggiormente provati dalle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Gli altri 130mila euro, invece, andranno a finanziare “Breakfast Club”, il progetto di educazione alimentare che Kellogg e Croce Rossa hanno destinato ai più giovani.

Nel 2020.2021, grazie al progetto “Il tempo della Gentilezza”, Kellogg e Croce Rossa sono riuscite a raggiungere 220mila persone in Italia, grazie all’ausilio di 150mila volontari. Kellogg era partita con una prima donazione di 200mila euro (230mila barrette Kellogg regalate ai volontari) nel corso del 2020: questa donazione era poi stata “convertita” dalla Croce Rossa in buoni spesa distribuiti a quasi mille famiglie in difficoltà.

Nel 2021, poi, ha aggiunto altri 100mila euro di donazione a questo progetto. Matteo Camporeale, vice presidente della Croce Rossa Italiana, ha spiegato che l’iniziativa “Il tempo della Gentilezza” è un piano lanciato per aiutare le persone più vulnerabili ad affrontare le difficoltà di questo periodo di emergenza sanitaria ed economica. In particolare, le donazioni di Kellogg rappresentano la continuità con un programma di collaborazione attivo sin dal 2016.

Dal canto suo Giuseppe Riccardi, General Manager di Kellogg Italia, ha sottolineato come la sua azienda consideri la Croce Rossa Italiana un partner strategico che permette loro di rendere concreti i valori aziendali ereditati dal fondatore W.K. Kellogg. L’Italia è uno dei Paesi maggiormente colpiti dalla pandemia, motivo per cui stanno concentrando le risorse nella gestione dell’emergenza. Inoltre anche in futuro continueranno a creare iniziative uniche insieme a Croce Rossa per combattere la fame.

1