di Manuela 3 Aprile 2020
lavazza

Ancora Lavazza: dopo la donazione da 10 milioni di euro per aiutare contro il Covid-19, Lavazza ha deciso di donare 250 euro ai suoi dipendenti italiani sotto forma di bonus Coronavirus. Il Gruppo Lavazza si è impegnato in maniera concreta sin da subito per sostenere il paese in questo periodo di emergenza da Sars-Cov-2.

Per questo motivo, oltre a tutto quello che ha già fatto e che sta facendo, ha deciso di dare un bonus a tutti i dipendenti dei suoi stabilimenti produttivi italiani (quindi Torino, Gattinara e Pozzilli). Questi oltre 650 lavoratori avranno un bonus mensile di 250 euro nelle buste paga di marzo e aprile sulla base delle effettive presenze in azienda durante i due mesi indicati.

Il fatto che è un base al DPCM del 22 marzo, quello relativo al blocco delle attività produttive non essenziali, Lavazza rientra nelle Industrie Alimentari con codice Ateco 10: è dunque esente dalla sospensione perché facente parte della filiera essenziale.

Per questo motivo l’azienda ha attivato da subito i protocolli di protezione per i suoi dipendenti: in questo modo ha potuto garantire il continuo approvvigionamento dei suoi prodotti. Ma questo obiettivo non sarebbe stato possibile raggiungerlo senza l’ausilio dei dipendenti e dei collaboratori: è grazie al loro lavoro quotidiano che la produzione può andare avanti. Così Lavazza ha voluto riconoscere questo impegno, elargendo un bonus in busta paga.

Questo bonus va a sommarsi ai premi di produzione erogati già a febbraio e a marzo per gli ottimi risultati ottenuti nel 2019.