di Valentina Dirindin 1 Agosto 2019
Lido 84, Gardone Riviera

Non basta essere stato nominato il ristorante “da tenere d’occhio” per la 50 Best Restaurants 2019: la burocrazia non guarda in faccia a nessuno e Lido 84, il ristorante una stella Michelin di Riccardo Camanini rischia lo sfratto.

Nessuna pendenza né problematica particolare: semplicemente, le mura della location del ristorante (uno dei migliori che ci sia capitato di provare quest’anno, come vi avevamo raccontato a febbraio) sono di proprietà del Comune di Gardone Riviera, che ha stipulato un contratto d’affitto per l’immobile nel 2014. Oggi però quel contratto è scaduto, e il Comune (in barba a una stella Micheline a un settantottesimo posto nella classifica dei migliori ristoranti del mondo) è ora obbligato a riassegnarlo tramite bando di gara pubblica al miglior offerente.

Perciò, come si legge sulla home page del sito del Comune, è aperto il «Bando di gara mediante asta pubblica per affidamento in locazione di immobile commerciale di proprietà comunale, corrente sotto l’insegna ristorante Lido ’84».

Il canone annuo base fissato dal Comune è di 60mila euro, a cui andranno decurtati 6.900 di interventi di manutenzione, per una durata minima di sei anni a partire dal primo gennaio 2020. Per le offerte ci sarà tempo fino al 10 settembre, poi si conoscerà l’aggiudicatario.

Insomma, molto semplicemente, se qualcuno offrirà una cifra più alta, Riccardo Camanini e compagnia bella dovranno sloggiare e trasferire la loro ormai leggendaria cacio e pepe in una nuova location.

[Fonte: Brescia Oggi]