di Manuela 8 Maggio 2020
Lino Banfi

Lino Banfi ha deciso di donare 270 kg di orecchiette e sugo piccante ai senzatetto di Roma. L’attore li ha consegnati di persona nel suo ristorante (lo trovate nel quartiere Prati) al cardinale Konrad Krajewski, l’elemosiniere del Papa. Lino Banfi ha spiegato che, insieme alla sua famiglia, ha deciso di fare del bene in questo modo.

Prima che scoppiasse l’emergenza Coronavirus, Lino Banfi aveva comprato parecchio sugo già pronto, soprattutto la variante “porca putténa”, cioè quello alla puttanesca perché piaceva parecchio ai clienti. Solo che poi è arrivata la Covid-19 e l’attività è stata costretta a fermarsi. Ma perché sprecare tutto quel sugo? Da qui è nata l’idea di regalarlo ai bisognosi.

Così hanno contattato un amico di famiglia, don Sergio Mercanzin il quale li ha messi in contatto con l’elemosiniere del Papa. Però non potevano regalare solo il sugo, quindi hanno deciso di accompagnarlo a qualcosa di buona da mangiare.

Banfi ha chiesto così al fornitore della sua orecchietteria di Barletta: in questo modo sono arrivati i 270 kg di orecchiette da unire al sugo.

Facendo un paio di conti, con questa donazione Lino Banfi riuscirà a donare un pasto caldo e un sorriso a circa 2.500 persone. L’attore ha poi spiegato che non voleva che tutto questo diventasse di pubblico dominio, ma è contento di aver fatto questo gesto. E sottolinea che il merito non è suo, ma di tutta l’azienda che si è subito mossa in tal senso.