Mamma modenese minacciata dalla figlia vegana mentre prepara il ragù

Mamma emiliana prepara il ragù ma la figlia vegana la minaccia: ​"Smetti o ti accoltello". Denunciata

Mamma emiliana prepara il ragù ma la figlia vegana la minaccia: ​”Smetti o ti accoltello”.

Non è Lercio, è la Gazzetta di Modena, nonostante quel puntualizzare la provenienza della mamma, che viene facile immaginare come la tipica radzora impegnata a girare lentamente il ragù secondo tradizione, faccia subodorare un certo talento per la battuta.

Insomma è successo davvero un giorno di marzo 2016: una 47enne vegana che non sopportava l’odore del ragù della madre l’ha minacciata di morte, ed è stata denunciata.

[Modena scansati, propongo i tortellini bolognesi come disciplina olimpica]

Volete conoscere la minaccia precisa? “Adesso ci penso io a farti smettere, se non la smetti di fare il ragù ti pianto un coltello nella pancia”.

Prima della denuncia per “minaccia semplice” finita sulla scrivania del Giudice di Pace di Modena, il copione del diverbio famigliare che sfocia in minacce da parte della figlia vegana, disoccupata, e quindi costretta alla convivenza forzata con cappelletti, lasagne, pasticci, cotechini, borlenghi e l’immancabile ragù, si è ripetuto per mesi.

[Ragù emiliano: ricette di Bottura e Barbieri]

Ma dopo l’ultima lite, con annesse assurde e ridicole minacce di morte, l’energica madre 68enne amante della cucina tradizionale, ha deciso di portare in tribunale la figlia che, nonostante vivesse ancora con lei, si è allontanata dai gusti famigliari fino a diventare vegana.

Vegana disgustata dall’odore di quel ragù cucinato a fuoco lento.

Ieri, il nostro Luca Iaccarino, scriveva nel suo Buonappetito che il veganesimo è indubbiamente una scelta piuttosto radicale ma ognuno è libero di far quel che vuole.

[Il Buonappetito: vi prego, distinguiamo i vegani dagli estremisti]

“Tuttavia —aggiungeva Iaccarino— come tutte le scelte radicali esercita un fascino ANCHE (anche, non solo) su chi ha perso equilibrio”.

Ve le sentite di dargli torto?

[Crediti | La Gazzetta di Modena]

Avatar Anna Silveri

6 Aprile 2018

commenti (8)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Orval87 ha detto:

    Fosse una 15enne ancora ancora, 4 bei ceffoni e si raddrizza. Ma a 47 anni una così è irrecuperabile…pure fallita.
    Fossi nella madre la diserederei. Vedi come ride dopo.

  2. Avatar MAurizio ha detto:

    Parafrasando Voltaire “Non sono d’accordo su cio’ che mangi, ma sono disposto ad ucciderti per non fartelo mangiare”. Mondo crudele. Crudista ?

  3. Avatar Pier63 ha detto:

    Sono disposta ad uccidere mia madre per salvare i poveri animali. Poi quando sostengo che il veganesimo si accoppia spesso ad una velata misantropia mi si dà contro. Qui per esempio possiamo togliere il velo.

  4. Avatar Bea ha detto:

    Sono la mamma di una figlia vegana diciottenne.
    La scelta vegana non è mai stata messa da me in discussione. Non la approvo completamente ma in grandissima parte.
    Quello che trovo insopportabile in mia figlia come in genere in persone affini in questa scelta è la arroganza e il fanatismo.
    Per questo ragione le riflessioni che ho esposto a mia figlia non riguardano gli alimenti o le ricette ma gli enormi limiti mentali di chi ragiona in bianco e nero.
    Non mi stupisce la storia di Modena. ..triste e scontato esito di convivenze impossibili con figli maleducati esaltati e fuori controllo.
    La prima presa di coscienza è quella su di sé e del rispetto per l’ambiente compresi i genitori che ne fanno oggettivamente parte.

  5. Avatar FS93 ha detto:

    Che noia questi estremisti…io non mangio carne (e nemmeno gran parte dei latticini, anche se non sono veramente vegetariana perché ogni tanto pur di non digiunare mi vedo costretta a mangiare il pesce) perché non mi è mai piaciuta e perché non mi faceva bene. Se una persona vuole mangiare gli animali tutti è libera di farlo, come anche se una persona vuole essere pescetariana/vegetariana o vegana, l’importante è che non ci siano più casi di bullismo o minacce da nessuna fazione perché l’alimentazione è un fatto molto personale (io ho sofferto a togliere i formaggi) e i gusti variano da persona a persona. è tanto difficile?

  6. Avatar giuseppe ha detto:

    Non è questione di veganesimo, non inorbidiamo le acque, questa è cretineria pura e semplice. Che famiglia!