di Manuela 23 Giugno 2020
carabinieri

A Mappano, provincia di Torino, 2 locali sono stati chiusi in tempi diversi a causa di assembramenti e mancato rispetto degli orari di chiusura. Inoltre pare che fra le accuse ci siano anche quelle di disturbo agli abitanti della zona.

Il primo locale ad essere chiuso e multato è stato il chioschetto di via Tibaldi: tutto è avvenuto una settimana fa, per cui ora, dopo la chiusura di 5 giorni, il locale è stato riaperto.

Fra venerdì 19 e sabato 20, invece, è toccato al bar Movida Pan Cafè in via Anna Frank. A intervenire sono stati i Carabinieri della stazione di Leini: il locale sarà chiuso fino a mercoledì 24 giugno 2020 per aver violato le norme di distanziamento sociale anti diffusione del Coronavirus, per assembramenti e per non aver rispettato gli orari di chiusura. E, come dicevamo prima, anche per aver disturbato i residenti.

Dal canto suo, il bar Movida ha fatto sapere che giovedì 25 giugno riaprirà come sempre. Ma non si è fermato qui: ha ringraziato prima chi li sostiene e poi anche chi non sa apprezzare la gente che dopo tre mesi di chiusura è costretta a chiudere di nuovo, forzatamente. Il bar ha sottolineato che lavorano per la famiglia e non per divertimento e ha lamentato il fatto che da altre parti avvengono fatti più gravi, dove non vengono rispettate le norme anti Covid, solo che da qualche parte si sanziona e da altre no. Poi chiude sostenendo di non voler fare polemica.

Pur capendo lo sfogo, il fatto che da altre parti non vengano comminate le previste sanzioni, non cancella comunque le violazioni commesse dal bar in questione. Se si evitano gli assembramenti, si chiude all’ora prevista e non si fanno schiamazzi, le multe e le chiusure non scattano.