Mario Batali, al via il processo per molestie sessuali

Il processo per molestie sessuali a carico dello chef italo-americano Mario Batali è iniziato oggi, lunedì 9 maggio.

mario batali

Nella giornata di oggi, lunedì 9 maggio 2022, verrà avviato il processo per molestie sessuali a Mario Batali, ex socio di Joe Bastianich. Le prime accuse sono datate 2017, quando Batali fu denunciato da quattro donne per un comportamento “inappropriato” proseguito “per almeno due decenni”, e l’indagine diede il via a un’inchiesta sul suo conto nel gennaio del 2020. Lo chef di origine italo-americana negò con violenza “qualsiasi accusa di aggressione sessuale”, e confessò di provare sincero rimorso per le sue azioni, ma di fatto ora si trova a dover fare i conti con il giudizio della legge: la pena massima prevista è di 2,5 anni.

Un tempo volto iconico delle trasmissioni di Food Network e, come accennato, socio di Joe Bastianich, la carriera di Batali ha subito un forte scossone in seguito alle accuse di molestie sessuali, tanto che, in seguito all’emergere di tali accuse, Eataly USA decise di rompere i ponti con lo chef comprando le sue quote. Va inoltre sottolineato che lo scorso luglio Batali, il suo socio in affari e la loro società di ristoranti di New York City accettarono di pagare 600 mila dollari per risolvere un’indagine quadriennale dell’ufficio del procuratore generale di New York sulle accuse secondo cui lo stesso chef, gestori di ristoranti e altri lavoratori hanno molestato i dipendenti.

Il processo dovrebbe durare due giorni, e si sta svolgendo presso la divisione centrale del tribunale municipale di Boston.