di Valentina Dirindin 11 Febbraio 2020

Non sempre gli chef di successo in tv hanno successo anche nell’imprenditoria, e così falliscono i ristoranti del noto giudice di Masterchef Australia George Calombaris. Dopo il crack finanziario di Jamie Oliver, finisce nei guai amministrativi anche il popolare giudice televisivo australiano, fondatore e azionista di  MAdE Establishment, una catena di 20 ristoranti di cucina greca in Australia e all’estero. George Calombaris e i suoi ristoranti erano già saliti alle cronache l’anno scorso, per l’accusa di non aver pagato 7,83 milioni di dollari di contributi ai suoi dipendenti, accusa che aveva portato a una multa di 200mila dollari.

Oggi, a pochi mesi di distanza da quello scandalo, gran parte del suo impero di ristoranti finisce in amministrazione volontaria, con circa 400 dipendenti che rischiano il posto di lavoro.

“Il mio sogno per MAdE Establishment, 13 anni fa, era creare qualcosa di molto speciale per tutti coloro che sarebbero entrati nei nostri ristoranti”, scrive George Calombaris affidando ai social il suo commento sulla vicenda. “Nonostante abbiamo continuato a lavorare senza sosta e ad affrontare le tante sfide che ci siamo trovati davanti recentemente, con grande tristezza e rammarico oggi Made Establishment viene messa in amministrazione volontaria. Sono profondamente dispiaciuto con tutto il mio team, che ringrazio dal profondo del cuore per tutta la lealtà e amicizia che mi ha dimostrato”.

[Fonte: The Guardian | Immagine: Wikipedia]