di Manuela 5 Gennaio 2021
carabinieri

Andiamo a Mathi, in provincia di Torino: qui un bar è stato multato e chiuso perché al suo interno clienti mangiavano seduti ai tavoli dopo le 22.

Proseguono in tutta Italia i controlli relativi al rispetto delle misure di controllo anti diffusione Covid-19. I Carabinieri, durante i consueti pattugliamenti, hanno scoperto che il bar Sport in via Circonvallazione 19 a Mathi era aperto dopo le ore 22, ben oltre l’orario del coprifuoco previsto dagli ultimi DPCM.

Inoltre all’interno il barista stava tranquillamente servendo caffè e bevande varie ai clienti che stavano seduti ai tavolini, come se niente fosse. Per questo motivo, il barista si è visto comminare una sanzione di 400 euro per aver violato le norme anti Coronavirus e il bar è stato chiuso per cinque giorni. Inoltre a ciascun cliente presente nel locale è stata comminata una multa di 400 euro.

Rimanendo sempre in Piemonte, ma sposandoci in provincia di Vercelli, qui è stato chiuso un night club per minimo cinque giorni. La Polizia, infatti, durante la notte di San Silvestro, aveva scoperto all’interno del locale 15 persone che stavano partecipando a un veglione di Capodanno, nonostante i divieti in vigore. I poliziotti hanno suonato alla porta facendo finta di essere clienti.

Il responsabile del locale li ha così invitati a entrare velocemente in quanto sapeva del divieto. Così la Polizia ha chiuso il locale e ha multato tutti i presenti con 400 euro di sanzione.

Sempre a Torino, poco prima di Natale, un locale era stato chiuso perché aveva organizzato una festa con assembramenti dopo le 18.