di Manuela 17 Aprile 2019
Merendine

Gli italiani amano le merendine: sia gli adulti che i millenials continuano a mangiarle. Lo dice un’indagine di Doxa – Unione Italiana Food. Nell’immaginario collettivo, sono solamente i bambini che mangiano le merendine, ma nulla è più distante dalla realtà. Secondo la Doxa, il 66% degli italiani ha mangiato merendine da piccolo e fin qui nulla di strano. Ma la particolarità è che il 59% degli italiani ancora oggi che è adulto mangia le merendine. Quindi è probabile che molte di quelle persone che vedete al supermercato riempire di merendine i carrelli, non li stiano acquistando solamente per ipotetici figli o nipoti, ma per se stessi.

Secondo il report, però, non è che gli adulti mangino tante merendine quanto i bambini: siamo a un consumo di merendine medio di due volte a settimana. Particolarmente apprezzate dagli under 35: il 70% dei millenials ammette di mangiarle. Gli adulti di età compresa fra i 35-54 anni, invece, le mangiano una o due volte a settimana, mentre il 32% degli over 65 le mangia. I motivi per cui sono amate sono due: la praticità e il gusto. Il 19% degli italiani, poi, ha spiegato che continua a mangiare le merendine perché il loro profilo nutrizionale è migliorato col passare del tempo, oltre che perché nel corso degli anni il loro gusto si è modificato adattandosi ai cambiamenti dei palati degli adulti. E poi c’è il fattore nostalgia: a molti italiani ricordano l’infanzia.

C’è anche da dire che fra gli alimenti che gli italiani scelgono di dare ai figli, in ordine abbiamo:

  1. frutta
  2. yogurt
  3. snack salato
  4. panino
  5. merendina

Un dignitoso quinto posto, dunque. Dando uno sguardo in giro, però, soprattutto alle dispense, mi sa che gli adulti consumano merendine un po’ più di due volte al giorno.