di Manuela 12 Maggio 2020
caffe

Continuano a essere segnalati casi di mancato rispetto delle norme anti diffusione Coronavirus. Questa volta andiamo a Moncalieri: qui un bar serviva caffè al banco come se niente fosse, come se non ci trovassimo in piena pandemia da Covid-19. Risultato? Chiusura del locale.

Se a Napoli un bar ha vinto il ricorso in tribunale per una multa comminata al ristoratore perché un cliente beveva il caffè a poca distanza dal locale, qui la situazione è del tutto diversa: era il gestore che serviva al banco il caffè. Cosa vietatissima sin da inizio lockdown: l’asporto è concesso, ma non il consumo nel locale o fuori da esso.

Sono stati i Carabinieri di Moncalieri a dover intervenire presso il Carignano Caffè di strada Carignano 20 a seguito di diverse segnalazione da parte di cittadini che avvisavano le forze dell’ordine di quello che stava accadendo nel locale.

I Carabinieri nei giorni scorsi si erano accertati che le segnalazioni corrispondessero al vero: nel bar venivano vendute e consumate bevande al banco e non nella prevista modalità di take-away.

Così ieri mattina i Carabinieri si sono presentati al Carignano Caffè e hanno visto che caffè e altre bevande venivano servite in modo da essere consumate sul posto. E’ così subito scattata la multa per aver violato le norme anti diffusione Coronavirus. Inoltre il bar è anche stato chiuso, come previsto dalla legge in questi casi.