Napoli, caso Luca Piscopo: convalidato il sequestro del ristorante

Il gip di Napoli ha convalidato il sequestro del ristorante in cui Luca Piscopo aveva consumato un pasto prima di sentirsi male.

sushi capodanno

Nuovo capitolo nella tragica scomparsa di Luca Piscopo, il 15enne originario di Napoli sentitosi male in seguito ad aver consumato un pasto a base di sushi presso un ristorante del Vomero: il sequestro preventivo, notificato dal Nas lo scorso 17 dicembre, è stato convalidato dal gip del capoluogo campano.

Il titolare del locale è stato iscritto nel registro degli indagati, e ora le forze dell’ordine e la Procura contestano i gravi reati di omicidio colposo e di vendita di alimenti nocivi. Il 15enne, infatti, aveva cominciato a manifestare i sintomi di un’intossicazione alimentare (disturbi intestinali, febbre, nausea) dopo aver consumato un pasto nel suo ristorante, e anche le amiche che l’avevano accompagnato hanno riferito di essersi sentite male.