di Manuela 5 Gennaio 2021
napoli

Continuano gli aggiornamenti relativi alla vicenda del rider aggredito a Napoli. Prosegue, infatti, la gara di solidarietà. A Gianni Lanciano, il rider malmenato e rapinato dello scooter lo scorso sabato, un macellaio di Ottaviano, Lucino Bifulco, ha offerto un posto di lavoro.

E’ stato Luca Capasso, sindaco di Ottaviano, a rivelare la notizia. Quello di Bifulco è un marchio rinomato, famoso per la sua serietà e professionalità. Adesso Bifulco è disponibile a dare un lavoro al rider che è stato rapinato, in quanto questi aveva anche espresso il suo desiderio di tornare a fare il macellaio, esattamente come faceva fino a sei anni fa in un ipermercato nella zona a nord di Napoli.

Dal canto suo Luciano Bifulco si è dichiarato disponibile non solo ad assumere Gianni Lanciano, ma anche altri. La sua attività, infatti, sta cercando professionisti del settore della macelleria e della gastronomia.

Nel frattempo le forze dell’ordine sono riuscite a identificare e a fermare quattro dei minorenni indagati per l’aggressione al rider. La Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni ha per ora emesso un provvedimento di fermo per due ragazzi di 17 anni e due ragazzi di 16 anni. Inoltre sono stati fermati anche due ragazzi di 20 anni.

1