New York: in ristoranti e bar stop all’obbligo del vaccino (a breve)

Eric Adams, sindaco di New York, annuncia che a breve verrà tolto l'obbligo vaccinale per entrare in ristoranti e bar.

Eric Adams

Il sindaco di New York, Eric Adams, ha dichiarato che vuole togliere a breve l’obbligo del vaccino per i clienti di ristoranti, bar e altri spazi interni. Questa restrizione verrà rimossa gradualmente nel corso delle prossime settimane.

Se ricordate, lo scorso autunno la Grande Mela aveva dato il via alla sua politica sui vaccini chiamata “Key to New York”: in pratica i residenti dovevano dimostrare di aver fatto almeno una vaccinazione anti Covid-19 per poter accedere alla maggior parte delle attività indoor, ivi incluso andare a mangiare al ristorante o a bere qualcosa in un bar.

Il sindaco, salito recentemente alla ribalta per via delle sue dichiarazioni sul fatto di essere un vegano che ogni tanto viene pizzicato al ristorante mentre mangia il pesce, ha spiegato che continuerà a “seguire la scienza” nel decidere quando verrà eliminata la regola della certificazione vaccinale. Ha poi aggiunto che non è nelle sue intenzioni agire prematuramente, ma che è anche ansioso di eliminare questa restrizione man mano che la città si avvia alla normalità.

Ristorante

Anche altre città statunitensi stanno seguendo la medesima strada: Boston, Philadelphia e Washington DC hanno posto fine a simili restrizioni man mano che l’ondata da Omicron andava placandosi. Anche Chicago farà la medesima scelta, ma a partire dal 28 febbraio.

Nel frattempo, poi, il governatore del New Jersey ha anche annunciato che smetterà di fare bollettini regolari sull’andamento della pandemia a partire dal 4 marzo.

Tornando a New York, molte aziende hanno accolto con favore questa notizia: Andrew Carmellini, chef del gruppo NoHo Hospitality Group, ha sostenuto che una cosa del genere fa bene alla salute mentale di tutti, alla città, all’economia e al turismo.

Tuttavia alcuni ristoranti potrebbero comunque continuare a chiedere la vaccinazione: si sentono maggiormente protetti in questo modo. Fra di essi ci sarà anche il Good Enough to Eat nell’Upper West Side: Jeremy Wladis, CEO di The Restaurant Group e proprietario del locale, ha dichiarato che continuerà a richiedere il vaccino per entrare in modo da tutelare il quartiere e il suo team.