di Manuela 30 Maggio 2019
Pane di Altamura

In un forno medievale pugliese è stato inaugurato il museo del Pane di Altamura. Come ci spiega La Stampa, il museo si trova proprio nell’antico forno che ha visto la genesi di questo storico pane. Lo troverete nell’antica bottega di Vito Forte, vicino alla Cattedrale di Santa Maria Assunta. Più precisamente, il Museo del Pane di Vito Forte si trova in via Onorato Candiota 2, ovviamente ad Altamura. Scopo di questo museo è quello di dare a tutti la possibilità di conoscere la storia e le origini del Pane di Altamura, senza dimenticare il lungo percorso iniziato nel 1956 che ha portato alla certificazione Dop.

Il Pane di Altamura è uno dei prodotti più famosi e copiati al mondo. Un pane antichissimo, già citato nel 37 a.C, nelle Satire di Orazio, sempre in zona murgiana. Per arrivare al Pane di Altamura propriamente detto, bisogna aspettare il 1527 quando gli Statuti Municipali della Città ne attestarono la tipologia di panificazione. Ancora oggi questo pane viene realizzato usando l’antica ricetta:

  • sfarinato di grano duro
  • lievito madre
  • sale
  • acqua

Sono cinque le fasi di produzione, l’ultima delle quali è la cottura nel forno a legna. Nel Museo vi aspetta un percorso multimediale con videomapping e collezioni di utensili e strumenti d’epoca. Non mancherà poi una selezione dei diversi tipi di farine, grani e anche forme di pane. Lucia Forte, la figlia di Vito e amministratore delegato dell’azienda a conduzione famigliare, ha annunciato la nascita del primo museo del pane in Puglia con giusto orgoglio.

[Crediti | La Stampa]

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento