di Manuela 3 Dicembre 2020
pane integrale

Oggi preparatevi a una pioggia di richiami. Sul sito Salute.gov è comparso il richiamo di un lotto del Panriso integrale 4 cereali e quinoa di Riso Scotti a causa di un rischio chimico. Sul sito la data dell’allerta è quella del 2 dicembre 2020, tuttavia sull’avviso di richiamo la data effettiva è quella del 30 novembre 2020.

La denominazione di vendita esatta del prodotto ritirato è Panriso integrale 4 cereali e quinoa – 200 g., mentre il marchio del prodotto è Riso Scotti, così come il marchio di identificazione dello stabilimento o del produttore. Il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Riso Scotti S.p.A., mentre il nome del produttore è Alpipan S.r.l. con sede dello stabilimento in via Provinciale Romana 18/D in Località Palandri, ad Altopascio (LU).

Il numero del lotto di produzione interessato dal richiamo è il 10/03/21, quello per l’appunto con data di scadenza o termine minimo di conservazione del 10 marzo 2021 e unità di vendita da 200 grammi.

Il motivo del richiamo è la presenza della sostanza ossido di etilene oltre i limiti consentiti dalla legge. Nelle avvertenze c’è solo scritto di contattare l’indirizzo email laboratorio@risoscotti.it per ulteriori informazioni. Come in tutti i casi del genere, se si ha in casa quello specifico lotto del prodotto in questione, il consiglio è quello di non consumarlo.

1