Pepsi riceverà da Tesla i primi camion elettrici per le consegne il 1 dicembre

Pepsi riceverà i primi camion elettrici della Tesla a partire dal primo di dicembre: ne aveva prenotati cento nel 2017.

tesla camion pepsi

Ve li ricordate i camioncini elettrici che Pepsi aveva annunciato di aver acquistato dalla Tesla per tagliare le emissioni nelle consegne? No? Nemmeno noi, a dirla tutta. Un anno fa circa vi raccontammo di come i mezzi in questione fossero ormai “in dirittura d’arrivo”, ma da allora radio Tesla è stata sospettosamente silenziosa. Le trasmissioni, in effetti, sono riprese solamente negli ultimi giorni, con lo stesso Elon Musk che ha assicurato che il colosso delle bibite gassate riceverà i suoi camion elettrici a partire dal primo dicembre.

pepsi

L’intera storia dei mezzi in questione, a onore del vero, è costellata di lunghi ritardi: Musk presentò il modello nel 2017 promettendo che sarebbe entrato in produzione entro il 2019 – tanto che la stessa Pepsi, ormai cinque anni fa, decise di prenotarne cento unità per ridurre i costi del carburante e abbattere le emissioni della propria flotta. L’intera tabella di marcia, tuttavia, ha subito più arresti a causa della mancanza di parti e materie prime: l’inizio della produzione è slittata fino ad agosto 2022. I veicoli dovrebbero avere un’autonomia di circa 805 chilometri (almeno secondo un post su Twitter di Musk) e costare 180 mila dollari l’uno.

In un’intervista con la CNBC lo scorso anno, Ramon Laguarta, presidente e amministratore delegato della PepsiCo, aveva affermato che i trasporti rappresentavano il 10% delle emissioni di gas dell’azienda. Con l’utilizzo dei mezzi prodotti da Tesla, la multinazionale riuscirà a muovere i propri prodotti dai punti di produzione a quelli di distribuzione, facendoli giungere in maniera capillare anche ai rivenditori. L’obiettivo, come accennato, è quello di unire l’efficienza a un migliore impatto ecologico.