PepsiCo Europe diminuirà gli zuccheri nelle bevande del 50% entro il 2030

PepsiCo Europe ha annunciato che diminuirà gli zuccheri nelle bevande del 25% entro il 2025 e del 50% entro il 2030.

pepsi

Buone notizie da PepsiCo Europe: l’azienda ha preso il formale impegno di diminuire il livello di zuccheri nelle bevande. Si parla di una riduzione del 25% entro il 2025 e del 50% entro il 2030.

In aggiunta, pare che aumenterà di 10 volte tanto il proprio portfolio aggiungendo snack salutari entro il 2025, per arrivare ad avere un portfolio in questo settore da 1 miliardo di dollari, ma entro il 2030.

Il tutto avverrà rispettando alla lettera delle precise linee guida nutrizionali. Anzi, l’azienda presenterà questo impegno volontario alla Commissione europea come facente parte del Codice di Condotta per un Business responsabile e pratiche di marketing.

Nel corso degli ultimi dieci ani, PepsiCo, a livello mondiale, ha già ridotto gli zuccheri aggiunti nelle sue bevande, così come ha diminuito sodio e grassi saturi negli snack, riducendo anche le porzioni e realizzando alternative di marchi già esistenti, ma con dei profili nutrizionali migliori (come successo con Pepsi Max, 7Up Free e Lay’s Oven Baked).

In particolare, qui in Europa questa riduzione degli zuccheri interesserà:

  • Pepsi-Cola
  • Lipton Ice Tea
  • 7Up

La diminuzione degli zuccheri non avrà un impatto positivo solamente sulla salute umana, ma anche sulla sostenibilità ambientale: secondo PepsiCo, infatti, potrebbero ridursi fino a un quarto le emissioni di gas serra (l’obiettivo di Pepsi è eliminare 3 tonnellate di gas serra).

Per quanto riguarda gli snack, ecco che Oven Baked verrà aggiunto in più mercati, mentre nasceranno nuovi tipi di snack come i PopWorks, (pop-corn croccanti).

Potrebbe interessarti anche