Peste suina africana: Fdl chiede di togliere l’embargo sulle carni sarde

A proposito di peste suina africana: una mozione di FdI chiede che venga tolto l'embargo alle carni di maiale sarde.

maiali

Ancora peste suina africana, ma questa volta non in Piemonte o Liguria, bensì in Sardegna: qui una mozione presentata da FdI chiede che venga finalmente tolto l’embargo sulle carni sarde.

La richiesta contenuta nella mozione di Fratelli d’Italia, firmata da Fausto Piga, è chiara: “Rimuovere l’embargo dalle carni sarde”. FdI chiede al Consiglio regionale di prendere una posizione forte in modo che il Governa possa intervenire con l’Europa per mettere fine al vincolo sulle carne suine della Sardegna, permettendo così ai prodotti sardi di poter tornare nei mercati europei.

Secondo Piga, al momento ci sono due pesi e due misure: si è più severi e rigorosi con la Sardegna, mentre con altre zone infette si è più leggeri. L’Europa e il Governo devono prendere atto della serietà e della professionalità messe in atto dalla Sardegna che è riuscita a isolare e tenere sotto controllo il virus della peste suina.

Questa iniziativa non è l’unica in tal senso: anche il deputato FdI Salvatore Deidda ne ha presentata una analoga alla Camera. Il parlamentare ha spiegato che sta ancora aspettando la risposta del Governo in merito a quali azioni stia intraprendendo per eliminare questo vincolo, ma al momento non ha ancora ricevuto chiarimenti. Inoltre tale appello è stato presentato anche in Europa.