di Manuela 20 Marzo 2020
polizia

Qualcuno non ha ancora capito come funziona l’emergenza Coronavirus: a Piacenza un blitz della polizia ha scoperto 15 persone a cena al ristorante cinese. I commensali sono stati tutti denunciati, mentre il locale ora rischia la sospensione della licenza.

Un po’ come in tutta l’Italia, le forze dell’ordine stanno effettuando controlli continui sul territorio per essere sicuri che tutti stiano rispettando le norme anticontagio imposte dalle ordinanze del governo. Ma qualche furbetto c’è sempre (come quelle 30 persone che hanno pensato bene di fare una grigliata di condominio nel terrazzo di casa). Ecco che così la polizia ha fatto un blitz in un ristorante cinese di Piacenza.

Quando gli agenti sono entrati, hanno trovato 15 persone che stavano cenando tranquille. Adesso per questi commensali è scattata la denuncia per violazione dell’articolo 650 del Codice Penale. In aggiunta, poi, i titolari del locale rischiano ora la sospensione dell’attività. Come se non bastasse, poi, il questore di Piacenza sta anche meditando di aggiungere un altro provvedimento ai sensi dell’articolo 100 del Tulps (si tratta di un provvedimento di sospensione a seguito di un unico episodio di non particolare gravità. In questo caso probabilmente si attuerebbe il comportamento di pericolo per la sicurezza dei cittadini).

Ma non è finita qui: a Podenzano è capitato lo stesso a un gruppo di ragazzi che sono stati scovati in un giardino pubblico a bere alcolici e parlare in compagnia come se nulla fosse. Scoperti dai Carabinieri, anche per loro è scattata la denuncia.