Pompei: apre al pubblico il Termopolio scoperto a dicembre 2020

Apre al pubblico il 12 agosto il termopolio scoperto a dicembre 2020 a Pompei: grande interesse per l'antica bottega di street food.

Termopolio; street food Pompei

Apre finalmente al pubblico l’antico termopolio di Pompei, la bottega / gastronomia / street food /tavola calda (o forse pub, come ha ipotizzato l’archeologa del cibo e appassionata di cucina Farrell Monaco) venuto incredibilmente alla luce a dicembre 2020. La data dell’apertura al pubblico è fissata per il 12 agosto: da quel giorno i visitatori potranno dunque ammirare il termopolio della Regio V.

Non l’unico, certo, del magnifico sito archeologico: tuttavia uno dei più suggestivi e interessanti di sempre, anche per l’eccezionale decorazione del bancone dipinto, con le immagini della Nereide a cavallo di un ippocampo e di una serie di animali probabilmente venduti nel locale ai clienti, tra cui quello che qualcuno ha ipotizzato potesse essere addirittura un Cappone di Morozzo. Non a caso la sua scoperta ha suscitato grandissimo interesse da parte della stampa e del pubblico, che di certo farà la coda per ammirarlo.

La nuova scoperta verrà inclusa in una serie di visite straordinarie al cantiere della casa di Orione e della casa del Giardino. Il termopolio e i suoi straordinari apparati decorativi nel frattempo sono stati restaurati, con la realizzazione di una nuova copertura lignea a protezione del bancone dipinto e il rifacimento dell’antico meniano (balcone) a sbalzo, su cui è stata collocata parte dell’originaria pavimentazione in cocciopesto rinvenuta nel corso dello scavo.

Potrebbe interessarti anche