di Manuela 1 Giugno 2020
fragole

A Porto Tolle, provincia di Rovigo, un’azienda è stata multata per la raccolta fragole in nero e senza mascherina/distanziamento sociale. Ovviamente sono fioccae sanzioni e denunce penali. Tutto è accaduto quando l’Ispettorato del Lavoro si è recato a controllare alcune aziende della zona.

In una di esse, dedicata alla raccolta delle fragole, è saltato fuori che 16 dei 32 lavoratori impiegati, tutti di origine marocchina, erano in nero (uno era anche clandestino). Per questo motivo l’Ispettorato ha comminato una maxi multa del valore di 48.000 euro a cui si dovranno aggiungere anche tutti i contributi previdenziali mai versati. La pratica, poi, è stata inviata alla Prefettura di Rovigo, alla quale spetterà decidere se sospendere l’attività dell’azienda.

Ma non è finita qui: sul posto di lavoro non venivano rispettate le norme anti Covid-19 per la sicurezza. Gli operai erano tutti al lavoro senza indossare la mascherina e non mantenevano le distanze minime di sicurezza interpersonali. Inoltre erano assenti le postazioni per la pulizia e l’igiene personale. Per questo motivo al titolare dell’azienda è stata fatta anche denuncia penale per violazione del protocollo Covid-19.

Il tutto è avvenuto anche grazie alla collaborazione con i carabinieri della Compagnia di Adria.