di Anna Silveri 22 Ottobre 2018

Una decina di anni fa girava la bufala, ripresa anche da alcuni media italiani, dei biscotti per i Paesi del terzo mondo fatti con il grasso umano da liposuzione.

Quella attuale invece è una notizia vera, accertata, verificata dalle autorità competenti: una studentessa di Davis, in California, ha usato le ceneri del nonno defunto per preparare i biscotti al cioccolato che ha offerto agli ignari compagni di classe.

[Biscotti al cioccolato: Prova d’assaggio]

Ora, può capitare che mentre sei lì che impasti ti venga a mancare la farina, ma non tutti penserebbero di rimpiazzarla con le ceneri del nonno defunto. Si potrebbe pensare che i nonni siano sempre disposti a darti una mano, anche da morti, ma magari non sotto forma di cenere.

E immaginiamo che non sia piacevole quando mastichi un biscotto sentire la cenere che stride sotto i denti. Chiunque abbia mangiato incidentalmente della sabbia sa di cosa parliamo.

[Biscotti al cioccolato: la ricetta perfetta]

Dopo che i compagni della ragazza, alla Da Vinci Charter Academy, hanno mangiato i biscotti, la giovane cuoca californiana ha rivelato il particolare ingrediente. A sorpresa, la reazione degli amici non ha provocato traumi fisici alla ragazza, che ha dovuto invece rendere conto dell’impresa alla Preside.

Non abbiamo saputo se, come segno del suo pentimento, le abbia offerto un biscotto al cioccolato.

[Crediti: The Independent]