di Manuela 10 Gennaio 2020
Macelleria Ugolini

A Riccione ha scatenato non poche polemiche la macelleria che si pubblicizza paragonando glutei di donne: inutile dire che il proprietario dell’attività ha dovuto rimuovere il cartellone pubblicitario, scusandosi poi con i clienti.

La macelleria in questione è la Ugolini Macelleria Gastronomia di Misano. L’attività aveva affisso un cartellone pubblicitario al casello di Riccione: nel cartellone, sotto lo slogan “La carne non è tutta uguale” campeggiavano due glutei femminili: il primo tonico e in forma e il secondo un po’ meno. Inutile dirvi che sui social network sono letteralmente esplose le proteste, con anche la Cgil che parlava di pubblicità sessista.

Per questo motivo, i titolari della macelleria sulla loro pagina Facebook hanno scritto un post dove annunciavano di aver provveduto a rimuovere il manifesto e dove si scusavano con chi si fosse sentito offeso.

La commissione pari opportunità di Misano Adriatico ha poi confermato e ha fatto sapere di aver saputo dagli stessi titolari che i cartelloni pubblicitari controversi erano stati tolti dalla circolazione. Secondo la commissione è importante che chi li ha ideati abbia capito che questa pubblicità è offensiva per le donne e dà un cattivo esempio anche ai ragazzi. La commissione ha parlato di questi stereotipi, sostenendo che, anche se qualcuno ha fatto della facile ironia definendoli “divertenti”, in realtà sono esempi di cattivo gusto non certo innocui: per questo motivo è giusto censurarli.