Terni: derubano macelleria e poi mangiano la refurtiva

Una bizzarra storia arriva da Terni: ladri derubano e svaligiano una macelleria, poi si mettono comodi a mangiare parte della refurtiva. Le indagini sono in corso.

A Terni derubano una macelleria e poi mangiano la refurtiva. Altro che Arsenio Lupin: dovrebbe prendere appunti. Tutto è accaduto nel locale di Umberto Gabellini in via Campomicciolo 337, macelleria e punto di ristoro molto famoso non solo nella zona, ma anche ai turisti che passano di quei per andare in Valnerina o alla Cascata delle Marmore.

Lo scorso fine settimana, probabilmente in piena notte, i ladri sono entrati nel negozio e hanno rubato prosciutti, carni, formaggi, vini, un’affettatrice, un tavolo e persino un lavandino (è stato smontato). Ma non finisce qui: oltre a lasciarsi dietro il caos tipico dei furti, si sono lasciati alle spalle anche i resti della cena mangiata in pace e tranquillità. Cena, ovviamente, a base di ciò che avevano appena rubato.

Gli inquirenti ipotizzano che i ladri abbiano parcheggiato sul retro del locale, abbiano compiuto il furto, abbiano mangiato in pace (incuranti del fatto che il locale si trova in mezzo ad altre abitazioni e che qualcuno avrebbe potuto coglierli in flagranza di reato), poi abbiano caricato la vettura e siano andati via, del tutto indisturbati.

I carabinieri del comando stazione di Papigno stanno ora indagando e pensano che la banda di ladri gastronomi arrivi da fuori città. Al momento il locale è chiuso: bisognerà riassestarsi prima di poter ripartire. Nella zona, poi, sono stati segnalati furti anche in abitazioni private a Collescipoli e Ponte San Lorenzo, ma è difficile dire se la banda sia la stessa.

Avatar Manuela

21 Agosto 2019

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento