di Manuela 8 Settembre 2020
Rock Burger

Parliamo di nuovo di ristoranti: a Milano chiude il Rock Burger. Un altro locale famoso è rimasto vittima nel capoluogo lombardo della crisi economica scatenata dal Coronavirus. Dopo il ristorante di Filippo La Mantia e il ristorante Attimi di Heinz Beck, anche il Rock Burger ha dovuto arrendersi: le perdite economiche subite durante la chiusura imposta dal lockdown non permettono più la riapertura del locale.

Il Rock Burger era un ristorante molto noto di via Oldofredi per via della sua cucina in stile americano: qui i clienti erano abituati a mangiare pulled pork, scottona e cheesecake nel più puro stile USA. A dare l’annuncio e a spiegare le ragioni dietro questa difficile decisione ci ha pensato un post sulla pagina Facebook del ristorante.

I proprietari spiegano che il Rock Burger non riaprirà più. La causa è sotto gli occhi di tutti: i mesi di inattività, di solito quelli più remunerativi dell’anno, hanno creato un danno notevole e le prospettive future non garantiscono una riapertura che sia economicamente sostenibile. I titolari specificano che non è Facebook il posto dove additare colpevoli o per lamentarsi di come sia stata gestita la situazione: il fatto è che si è abbattuta su tutti e queste sono le inevitabili conseguenze.

I titolari proseguono spiegando che hanno pensato parecchio a come trovare una soluzione per salvare il ristorante, ma non è stato possibile trovarne una fattibile. I gestori ringraziano poi tutti i ragazzi che, nel corso di questi anni, hanno lavorato sia nel locale che sul food truck, i professionisti che li hanno affiancati nella gestione dell’azienda e i clienti che hanno reso possibile questa avventura.

Questo il posto su Facebook dove i titolari di Rock Burger hanno dato la notizia della chiusura:

Buongiorno amici,ci troviamo a scrivere qualcosa che non avremmo mai voluto comunicarvi.Non vogliamo girarci intorno…

Gepostet von Rock Burger Milano am Montag, 7. September 2020