di Valentina Dirindin 3 Agosto 2020
bancomat

Ne sono certi i ben informati: con il prossimo decreto arriverà un bonus da due miliardi di euro, per spingere i consumi nei bar e nei ristoranti. In effetti un nuovo decreto è previsto per fine settimana, e dovrebbe contenere operazioni per circa 25 miliardi.

Una parte di questi, si dice, andranno a incentivare gli acquisti (soprattutto in bar e ristoranti, appunto, ma anche forse in negozi di alimentari ed elettrodomestici), proponendo degli sgravi fiscali per chi paga con carte di credito e bancomat. Una spinta all’economia del settore, dunque, ma anche un’operazione per fare emergere il nero. Una misura che era già stata prevista con la legge di Bilancio, ma che assume un senso ancor più significativo dopo la crisi sanitaria.

Se confermato, il bonus per gli acquisti nel settore della ristorazione sarebbe un’operazione davvero interessante, così come lo erano anche i circa 5mila euro a fondo perduto proposti dal ministro delle politiche agricole Teresa Bellanova per aiutare i ristoratori ad acquistare prodotti agroalimentari nazionali e materie prime italiane.

L’operazione si andrebbe ad affiancare a misure per la cassa integrazione selettiva e sgravi fiscali per le assunzioni e al blocco fino a novembre dell’invio delle cartelle esattoriali e rateizzazione tasse sospese.

[Fonte: La Repubblica]