Ristoranti e bar: in Grecia vietato l’accesso ai non vaccinati

In Grecia nuove restrizioni anti Covid-19: vietato l'ingresso ai non vaccinati in ristoranti, bar, cinema e musei.

ristorante grecia

Arrivano nuove restrizioni anti Covid-19 anche in Grecia: da adesso qui sarà vietato l’accesso a ristoranti, bar, cinema e musei alle persone non vaccinate. In pratica non potranno entrare negli spazi pubblici chiusi le persone sprovviste di vaccino.

Si tratta di nuove restrizioni messe in campo fondamentalmente per arginare i no-vax. Così come riferito dal The Guardian, mentre si cerca di potenziare la campagna vaccinale per convincere gli anziani a vaccinarsi, ecco che adesso arrivano nuovi blocchi.

Anche prima di tali restrizioni, erano saltati molti abbonamenti alle palestre: qui, infatti, non potevano accedere persone che non potevano fornire prove dell’immunizzazione o di una recente guarigione dal Coronavirus.

grecia

In aggiunta, fino a nuove disposizioni, sia i dipendenti del settore pubblico che di quello privato avranno l’obbligo non solo di indossare mascherine anche negli spazi di lavoro, ma anche di lavorare su turni scaglionati.

Il governo ha deciso di imporre tali misure perché le capacità delle unità di terapia intensiva in tutta la Grecia hanno ormai superato il 90%. Nel paese i tassi di vaccinazione sono parecchio bassi: un quarto degli adulti non hanno ancora neanche ricevuto la prima dose.

Kyriakos Mitsotakis, il premier greco, ha anhe annunciato che il governo regalerà un bonus di 900 euro a 100mila operatori sanitari per ringraziarli per il loro lavoro durante la pandemia.

In Francia, invece, il Green Pass è diventato obbligatorio per accedere ai ristoranti anche per i bambini dai 12 anni in su.