di Manuela 28 Maggio 2020
ristorante

I dati di The Fork parlano chiaro: il 77% dei clienti è pronto a ritornare nei ristoranti entro il 22 giugno. Mentre durante i primi giorni della riapertura le persone avevano mostrato diffidenza all’idea di tornare al ristorante, adesso la situazione pare che stia cambiando.

L’analisi fatta da The Fork ha interessato più di 13.000 utenti dell’app. La fiducia nel settore della ristorazione sembra che stia aumentando. Fino a due settimane fa, la maggior parte degli intervistati pensava di tornare al ristorante entro 3 mesi dalla riapertura: si parla dell’86% del campione indagato. Adesso, invece, il 77% pensa di ritornarci entro il 22 giugno. Anzi: il 40% pensa di tornarci entro due settimane (in Friuli Venezia Giulia il dato sale al 49%, così come in Sardegna, mentre in Veneto siamo sul 45%).

Inoltre l’80% degli intervistati in Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Sardegna e Veneto pensa di tornarci prima del 22 giugno. Per contro, scende il numero di persone che vedono nella paura del contagio un deterrente: prima era del 43%, adesso del 31%. Ci sono poi dei fattori che incentivano le persone a mangiare fuori casa:

  • possibilità di prenotare tavoli all’aperto: 59%
  • comunicazione online delle misure di prevenzione adottate dal ristorante: 50%
  • menu digitale: 39%
  • recensioni delle norme anti-Covid 19: 30%
  • possibilità di pagare tramite app senza contatto col cameriere: 22%

Ma The Fork non si è fermata qui: l’app ha chiesto anche agli utenti intervistati quale fosse la tipologia di cibo che vorrebbero mangiare come prima cosa quando torneranno al ristorante. Ecco i risultati:

  • cucina di pesce: 32%
  • specialità regionali italiane: 17%
  • sushi: 16%
  • pizza: 13,5%
  • cucina gourmet: 9%