di Valentina Dirindin 18 Marzo 2021
Giorgia Meloni

Il distanziamento di due metri quando si mangia al ristorante, secondo Giorgia Meloni, è “una follia assoluta”.

La leader di Fratelli d’Italia fa eco alla Fipe-Confcommercio, che ha lanciato l’allarme sullo scarso fondamento scientifico del nuovo documento diramato da Iss-Inail, nel quale si consiglia di mantenere una distanza di due metri in tutte le occasioni nel quale non era possibile indossare la mascherina. Dunque, va da sé, anche al ristorante.

“Se questa raccomandazione dovesse diventare obbligatoria”, dice Giorgia Meloni in un post su Facebook “saremmo davanti al colpo di grazia per un comparto messo in ginocchio dalla pandemia e umiliato dai decreti di Conte e Draghi”.

“La distanza di due metri vorrebbe dire tagliare ancora i coperti e impedire ai locali più piccoli di sopravvivere: molte attività non riaprirebbero più e il fatturato per coloro che dovessero resistere sarebbe insufficiente per durare a lungo”, argomenta la leader politica della destra italiana sui social.

“È scandaloso che il governo e le autorità sanitarie continuino a scaricare su chi lavora le proprie responsabilità e a imporre regole senza senso quando non sono in grado di garantire nemmeno il distanziamento di un metro sui mezzi pubblici, che sappiamo tutti essere uno dei principali fattori di contagio. Imprese e famiglie sono esausti di fare sacrifici che non portano a nulla e chiedono un’inversione di rotta”.

1