di Valentina Dirindin 17 Maggio 2020
torino

Fino a ieri sera la situazione era incerta, ma finalmente il Piemonte decide una data per la riapertura di bar e ristoranti, fissandola per il 23 maggio.

Fino a ieri, il calendario delle riaperture non dava grandi certezze per i ristoratori, il cui via era fissato con non troppa precisione “tra il 23 e il 25 maggio”, in attesa di ulteriori disposizioni governative. Disposizioni che finalmente ieri sera sono arrivate, e così il Piemonte ha deciso per l’apertura delle serrande dei locali il 23.

In un’intervista rilasciata a La Stampa, il presidente Alberto Cirio sostiene che “la nostra non è una regione a rischio. Noi abbiamo tutti i parametri a posto. Oggi il famoso rapporto R con zero risulta essere a quota 0,34, quindi decisamente al di sotto dei livelli di guardia. Le uniche differenze riguardano qualche giorno in più per riaprire bar e ristoranti, aperti dal 23 maggio”. Il presidente della Regione Piemonte lascia intendere anche che la decisione sulla data sia stata presa d’accordo con i rappresentanti del settore: “Sono stati gli stessi ristoratori”, dice nell’intervista, “a chiederci qualche giorno in più per riaprire in sicurezza, soprattutto la ristorazione di eccellenza. I banchi extralimentari nei mercati torneranno da mercoledì perché occorre risistemare le piazze che li devono accogliere”.

[Immagine: Pixabay]