di Valentina Dirindin 16 Giugno 2020
50 Best for Recovery

La World’s 50 Best Restaurants ha annunciato la messa all’asta di più di cento esperienze con i super chef internazionali. L’asta “Bid for Recovery”, organizzata dall’associazione che mette in classifica i migliori ristoranti del mondo, debutterà il 3 luglio.

In palio per i partecipanti all’asta esperienze definite “irripetibili” con i migliori chef del mondo: una vera occasione per appassionati e gourmet. I lotti donati dai cuochi internazionali presenti nelle ultime edizioni della classifica sono oltre cento. I fondi raccolti serviranno a fornire aiuti finanziari diretti e tangibili per i ristoranti di tutto il mondo, che stanno lottando per emergere dalla crisi finanziaria conseguente alla pandemia del Coronavirus.

L’asta benefica è parte del progetto, creato proprio a questo scopo, “50 Best for Recovery”, un fondo per supportare i locali in difficoltà lanciato a inizio maggio di quest’anno. Tra le esperienze messe all’asta, un giorno in compagnia di Mauro Colagreco, miglior chef al mondo 2019, o un “safari di cucina peruviana” presso il Central di Lima, con tanto di soggiorno a cinque stelle a Cusco, sede del progetto Mater Iniciativa dello chef Virgilio Martínez.

O ancora, una cocktail masterclass con cena al Connaught Hotel di Londra o un tour della Valle d’Isonzo con Ana Ros, la chef fresca di due stelle Michelin di Hisa Franko.