Ristorazione: per catering e banqueting accesso al contributo a fondo perduto

Nel settore della ristorazione, dal 2 dicembre anche catering e banqueting potranno accedere al contributo a fondo perduto. Ecco come fare.

catering cameriere

Torniamo a parlare del settore della ristorazione perché ci sono buone notizie anche per chi si occupa di catering e banqueting: dal 2 dicembre ci sono le indicazioni per l’accesso al contributo a fondo perduto.

A dare la notizia è stata l’Agenzia delle Entrate che, tramite Provvedimento pubblicato sul suo sito internet, ha fornito tutte le indicazioni necessarie per poter accedere a quello che è noto come “Fondo per il sostegno delle attività economiche chiuse”, in pratica l’ex art. 2 del “Sostegni-bis”.

I beneficiari di tale Provvedimento saranno:

  • catering per eventi
  • banqueting
  • discoteche
  • sale da ballo
  • night-club e similari
  • sale giochi e biliardi

catering

L’annuncio è stato ripreso anche da Fipe che ha sottolineato come le istanze per le richieste di accesso al contributo a fondo perduto dovranno essere trasmesse solo ed esclusivamente per via telematica dal 2 dicembre al 21 dicembre 2021, non oltre tale dta.

Questa misura è stata creata per sostenere la continuità delle attività economiche che, a causa delle misure restrittive anti Covid-19, sono state costrette a chiudere per un periodo totale di almeno 100 giorni fra il 1 gennaio 2021 e il 25 luglio 2021.

In totale pare che siano stati stanziati 140 milioni di euro. Di questi, 20 milioni di euro saranno destinati in via prioritaria alle imprese che hanno come attività prevalente quella con il Codice Ateco 93.29.10: si tratta in pratica delle discoteche, delle sale da ballo, dei night-club e simili.

L’Agenzia delle Entrate ha specificato che queste attività potranno presentare un’istanza unica valevole per accedere non solamente al beneficio a valere sui 20 milioni di euro, ma anche al contributo relativo alle restanti risorse.