di Marco Locatelli 24 Marzo 2021
ristorante

“Il nostro appello per aiutare concretamente ristoranti e locali è stato ascoltato. Si potranno mettere i tavolini all’aperto e resteranno gratuiti fino a giugno“. Così il sindaco di Roma, Virginia Raggi, in un post Facebook sulle ulteriori risorse chieste al governo – a arrivate – per aiutare ristoranti e bar, che potranno posizionare all’aperto i tavolini senza preoccuparsi di versare la tassa per l’occupazione del suolo pubblico.

“Tutto questo grazie alle ulteriori risorse messe in campo dal Governo – scrive la Raggi – . Non solo: sono stati prorogati a dicembre sia i termini di presentazione delle domande per l’occupazione di suolo pubblico, sia le deroghe ai vincoli di Soprintendenza e Sovrintendenza. Davvero una bella notizia.

Si tratta di una misura necessaria, ad esempio, per i locali del Centro Storico – prosegue il sindaco della capitale -, che altrimenti da aprile avrebbero dovuto rinunciare ai tavoli all’esterno. In questo modo potranno accogliere più clienti nel rispetto delle norme anti-contagio, soprattutto in vista della primavera. È un segnale positivo e importantissimo: dobbiamo consentire alle nostre piccole e medie imprese di continuare a lavorare”.

Poi la Raggi rilancia: “Per questo chiediamo l’esenzione dal pagamento del canone per tutto il 2021: il “modello-Roma” che abbiamo lanciato durante il lockdown deve poter proseguire nei mesi a venire, per dare una boccata d’ossigeno a tutta la filiera della ristorazione. Chi finora ha subito gravi perdite, adesso deve poter guadagnare per pagare stipendi e fornitori, per non essere costretto a lasciare a casa i dipendenti, o peggio ad abbassare le saracinesche”.

1