Salame di cinghiale Pepe Nero di Renzini: richiamo per rischio microbiologico

Pubblicato un nuovo richiamo sul sito Salute.gov: è stato ritirato dal commercio un lotto del Salame di Cinghiale Pepe Nero di Renzini a causa di un rischio microbiologico.

salame

È stato pubblicato un nuovo richiamo sul sito Salute.gov: un singolo lotto del Salame di cinghiale Pepe Nero di Renzini è stato ritirato dal commercio a causa di un rischio microbiologico. Sul sito la data di pubblicazione dell’allerta è quella dell’8 aprile 2021, mentre sull’avviso di richiamo vero e proprio la data effettiva dei controlli è quella del 7 aprile 2021.

La denominazione di vendita esatta del prodotto interessato dal richiamo è Pepe Nero Salame di cinghiale, mentre il marchio del prodotto è Renzini e il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Renzini SpA. Il marchio di identificazione dello stabilimento o del produttore è IT 645-L CE, mentre il nome del produttore è Renzini SpA, con sede dello stabilimento in via D. Renzini 2 a Montecastelli (PG).

Il numero del lotto di produzione coinvolto nel richiamo è 61104910, quello con data di scadenza o termine minimo di conservazione del 24 aprile 2021 e unità di vendita da 0,200 kg.

Il motivo del richiamo è un rischio microbiologico, cioè la presenza di Salmonella (Gruppo C1). Nelle avvertenze viene richiesto il richiamo del prodotto con comunicazione al consumatore di non mangiare il lotto in questione del prodotto se già presente in casa e di riportarlo presso il punto vendita di acquisto.

Potrebbe interessarti anche