Salerno e Battipaglia: chiuse 2 pasticcerie per sporcizia e scarafaggi morti

A Salerno e Battipaglia i Carabinieri dei Nas hanno chiuso due pasticcerie a causa della presenza di sporcizia e scarafaggi morti.

cucina sporca

Andiamo a Salerno e Battipaglia perché qui i Carabinieri dei Nas hanno fatto chiudere due pasticcerie diverse a causa della presenza di sporcizia e scarafaggi morti.

Partiamo da Salerno. In una pasticceria sita fra Pastena e Mercatello, i Carabinieri dei Nas, durante dei controlli, hanno riscontrato diverse violazione delle norme igienico-sanitarie. Erano presenti sporcizia in diversi punti, ruggine, scarafaggi morti sul pavimento e impianti del locale non a norma. Inoltre, oltre alla scarsa manutenzione, hanno trovato anche alimenti conservati in maniera non idonea.

Per tali motivi i Carabinieri hanno chiamato anche in causa un medico veterinario dell’Asl di Salerno che ha deciso di sequestrare e distruggere immediatamente 80 kg di prodotti dolciari ritenuti pericolosi per la salute pubblica. Il locale è stato chiuso e sanzionato.

Spostandoci a Battipaglia, i Carabinieri dei Nas e il personale sanitario dell’Asl di Salerno, hanno deciso di disporre la chiusura di un bar-pasticceria a causa sempre di violazioni delle norme igienico-sanitarie. Anche qui nell’attività era presente sporcizia, polvere e unto. Inoltre mancava lo spogliatoio per i dipendenti, le pareti erano scrostate e sul pavimento in alcuni punti mancavano le mattonelle.

Anche per questo locale è stata disposta la chiusura immediata. Nel frattempi i Carabinieri del Nucleo antisofisticazioni e sanità proseguiranno i controlli relativi a bar, pasticcerie, gelaterie, pizzerie e ristoranti. Altri controlli, invece, verranno fatti per quanto riguarda il rispetto delle normative anti Covid-19.

Andando più a nord, nei giorni scorsi ad Asiago è stata chiusa la baita Al Maddarello a causa della presenza di cibo ammuffito con vermi (e di una motosega usata per tagliare la carne).

Potrebbe interessarti anche